MI PRESENTO

Ciao a tutti, mi chiamo Sofia Debora, ho 9 anni e sono appena stata promossa in quinta elementare. Sono nata e vivo in Toscana, una regione bellissima, ricca di storia, arte, cultura e paesaggi meravigliosi. Però mi sento cittadina del mondo, amo viaggiare, visitare altri paesi e conoscere persone, luoghi e lingue di tutto il mondo. Ho un amore speciale per la Spagna, un paese che ho visitato varie volte e dove mi sento sempre veramente a mio agio, come se fossi a casa mia. Ho iniziato a scrivere racconti a sette anni, mi piace molto inventare nuove storie, creare personaggi dalla mia fantasia ed immaginare mondi diversi. Le mie grandi passioni, oltre la scrittura ed i viaggi, sono la musica, specialmente quella pop – rock degli anni ’70 ( i miei artisti preferiti sono Alan Parsons Project, Mike Oldfield e gli Yes),  il tennis (sogno di poter giocare un giorno sull’erba di Wimbledon), il cinema (in particolar modo i film di animazione; il mio preferito è Frozen, ma mi piacciono anche le commedie italiane, soprattutto i film con Totò, Benigni e Troisi), la fotografia (porto sempre con me la mia macchina fotografica) e, naturalmente, la lettura. Leggo in continuazione, un libro dietro l’altro, di generi e argomenti diversi.  Adoro Roald Dahl, l’autore di libri per bambini come “La fabbrica di cioccolato” e “Matilde”, mi sono appassionata a leggere La Divina Commedia di Dante (un genio!!!) raccontata ai bambini, mi piace leggere libri che mettono alla prova il mio ingegno, come ad esempio “La grammatica ti salverà la vita” e “101 giochi per piccoli filosofi”, ma soprattutto mi piace giocare con gli amici e stuzzicare i miei due fratelli (uno più grande ed uno più piccolo di me), ai quali spesso combino simpatici  “scherzetti”.

416 (Medium)

Qui sono a Barcellona, una città dove vado sempre molto volentieri, e il posto nella foto è il Parco Guell, una vera meraviglia nata dalla fantasia dell’architetto catalano Antonio Gaudì.

10 pensieri su “MI PRESENTO”

  1. Sono una bambina come te , mi chiamo Anna Cavalli e mi piace leggere .
    Ho letto il tuo libro : è bellissimo !
    Quando ne scriverai un altro ?
    Spero presto!
    Sarò una tua affezionata lettrice.
    In bocca al lupo!
    Spero di conoscerti presto !

    1. Grazie Anna, mi fa piacere che il libro ti sia piaciuto. Ho già scritto altre storie e spero di pubblicarle in un prossimo libro. Anch’io spero di conoscerti, magari in una delle prossime presentazioni del libro.

  2. Ciao Sofia Debora, io invece sono un “grande” e però mi ricordo quando ero un bambino come te. A quell’età mi interessavo di tante cose che i miei compagni di scuola non capivano… ma mi rendevano felice. Come tu ami leggere e scrivere, a me piaceva suonare il pianoforte, ma.. non ne avevo uno a disposizione… e allora suonavo sulla piccola fisarmonica che la mia nonna mi aveva regalato. Sai, allora il mondo era meno ricco di oggi e ci si doveva accontentare. Insomma, alla fine sono riuscito ad avere un pianoforte e a suonarlo, ma ormai avevo già 12 anni e non sono riuscito a diventare un pianista come desideravo, mentre tu sicuramente diventerai una grande scrittrice. Comunque – anche se non sono un pianista – mi piace suonare Bach, Mozart, Chopin.. e sai che ti dico ? L’importante è questo.: non avere successo, ma fare cose che ci piacciono. Perciò tu continua a scrivere, e soprattutto leggi. Brava, ti piace Dante… ma leggi anche Leopardi, Pascoli, Manzoni, D’Annunzio… Ne trarrai ispirazioni per i tuoi nuovi libri, magari dei romanzi che scriverai fra poco, quando sarai un po’ più grande. La stoffa ce l’hai. Non deludere le nostre aspettative!

    1. Ciao Teseo,
      il tuo nome mi ricorda una delle storie che mi ha raccontato il mio papà e che peraltro è una delle mie preferite: quella di Teseo (appunto) che con l’aiuto di Arianna riesce a sconfiggere il Minotauro (che di Arianna era il fratellastro). Non so se lo sai, ma sulla cattedrale di Lucca vi è scolpito un labirinto che riproduce proprio quello che Teseo dovette affrontare ed un testo, in latino, che ne racconta in breve la storia. Ti ringrazio per i tuoi consigli, io sono ancora piccola ed ho bisogno di riceverne molti , specialmente da chi ha più esperienza di me. A me piace leggere tutto, adoro i romanzi ma anche la poesia. Mi piace ascoltare il suono dei versi ed assaporare le parole. Mi piacerebbe anche sentirti suonare il pianoforte, adoro la musica. Tanti auguri per tutta la tua vita

  3. Ciao Sofia!
    Mi chiamo Eleonora e ho 11 anni…
    Complimenti per il tuo bellissimo libro!
    Era così bello che l’ho letto tutto in una sera nel letto da quando mi hai scritto la dedica al Salone del Libro !
    Mi piace tantissimo perchè è fantasioso ma in modo non esagerato…
    L’unico consiglio è: nelle storie brevi , sarebbe più coinvolgente aggiungere più elementi , personaggi o misteri anche se non ruotano attorno all’argomento principale.
    Il tuo libro è bellissimo perchè rappresenta anche la saggezza , l’amicizia, la bontà ,i sogni e il coraggio tuo e di tutti noi lettori e lettrici.
    Grazie

    1. Ciao Eleonora,
      grazie per avermi scritto e per i tuoi consigli. Le storie brevi di cui tu parli le ho scritte quando avevo poco più di 7 anni, per questo sono semplici e con pochi personaggi. Con papà e l’editore abbiamo discusso se pubblicarle o meno, e se farlo così come le avevo scritte o apportare correzioni e modifiche. Hanno chiesto a me di decidere perchè alla fine sono io che le ho scritte ed ho deciso di metterle nel libro nella loro versione originale, senza cambiare niente. Adesso che sono più grande e che ho letto più libri, scrivo storie più articolate e con più personaggi. Proprio ieri ne ho iniziata un’altra che potrebbe essere il racconto principale del prossimo libro; ti posso anticipare che parla delle creature mitologiche che amo di più: gli unicorni.
      Ti ringrazio ancora per le tue belle parole e spero di sentirti ancora

  4. Carissima Sofia Debora,
    eri al salone del libro con i tuoi volantini in mano che ci invitavi a passare al tuo stand. Quando sono arrivata stavi rispondendo alle domande di una giovane donna con una bambina e dicevi “Pazienza, ci vuole tanta pazienza per scrivere” Raccontavi la tua storia nel mondo delle parole con entusiasmo, gioia, vivacità, passione. Ho acquistato il tuo libro. Mi hai fatto la dedica e mi hai dato lo scontrino. Il libro l’ho letto io che sono grande e mi sono innamorata del palloncino Pino e la barca che aveva paura dell’acqua. Quanta saggezza e verità nelle tue storie. Quanto spunto emozionale e di creazione di nuovi pensieri mi hai regalato. Dolce Sofia Debora, continua a scrivere e a sognare di fare la tennista e la scrittrice. Un grande bacio. Roberta p.s. Dove posso inviarti la foto che abbiamo fatto insieme?

    1. Ciao Roberta,
      quello che hai scritto è veramente bello e sono contenta che ti siano piaciute le mie storie. Stai certa che continuerò a scrivere, lo faccio in continuazione e proprio ieri ho iniziato una nuova storia. La foto puoi mandarla a info@sofiadeborafusco.it
      Io e il mio papà stiamo preparando una nuova pagina di questo sito su cui pubblicare le foto delle varie presentazioni che sto facendo in giro, comprese naturalmente quelle di Torino, che è stata davvero un’esperienza indimenticabile. Inoltre sto per inaugurare la mia pagina facebook.
      Ti ringrazio ancora per le tue belle parole e ti saluto calorosamente

  5. Ciao Sofia Debora mi chiamo Livia . Sono una bambina della tua stessa eta’. Ho dovuto usare la gmail della mia mamma per scriverti , io non ho il telefono.Oggi ho comprato il tuo libro e l’ho gia’ iniziato e gia’ finito proprio oggi. Ho fatto un po’ presto perche’ in genere per leggere il libri ci metto qualche giorno invece questo l’ho letto in un solo giorno. Mi e’ piaciuto tanto lo sai? Non c’e’ una storia che mi e’ piaciuta di piu’ o di meno ,tutte allo stesso modo!! Di voto al libro gli darei 100! E’ bellisimo ! Pensa, quando stamattina alla vetrina della libreria coop ho visto il tuo libro ho voluto subito comprarlo! Cercavo anche un secondo regalo per il compleanno di una mia amica e allora ho deciso di comprarlo anche per lei. Sento che quel regalo le piacera’ tanto perche’ a lei le piace molto leggere anzi moltissimo ! Mi piacerebbe diventare tua amica o amica di penna..
    Sai , io ho scritto un libro e voglio anche pubblicarlo mandarlo a un editore. Pensavo alla giunti o qualcosa del genere . Mi potresti dare un consiglio a quale editore mandare? Grazie Livia

    1. Ciao Livia, sono proprio contenta che il libro ti sia piaciuto. Le storie le ho scritte per me, non ho mai pensato che qualcun altro potesse leggerle e quindi mi fa piacere sapere che c’è qualcuno a cui piacciono. Anche a me piacerebbe diventare tua amica ed incontrarti di persona, se mi dici in che città abiti magari possiamo organizzare un incontro. Se vuoi, puoi scrivermi direttamente a info@sofiadeborafusco.it e darmi un numero di telefono a cui poterti chiamare. In quanto all’editore, beh io sono un po’ di parte, nel senso che non posso che consigliarti quello che ha scommesso su di me, accettando di pubblicare un libro di una bambina di 8 anni e mezzo (sì, perchè i racconti li consegnati circa 6 mesi prima rispetto a quando è stato poi pubblicato il libro), ovvero la ISTOS di Pisa. Il mio papà era in contatto con diversi editori, alcuni anche molto grandi e più conosciuti, tra cui proprio la Giunti, ma il progetto della ISTOS è quello che lo ha convinto di più ed anch’io ho approvato la sua scelta. La persona che mi ha seguito lungo il percorso che ha portato alla pubblicazione del libro si chiama Carlo, è veramente bravo e con lui ho uno splendido rapporto e questo ci aiuta durante le presentazioni del libro che andiamo a fare in giro. Puoi scrivergli a commerciale@istosedizioni.com e poi lui ti dirà come fare ad inviargli ciò che hai scritto. Mi auguro di sentirti ancora. Un abbraccio da Sofia Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *